In caso di dolore al piede

Posted on

Il decorso post-operatorio è andato benissimo, ho avuto poco dolore e il piede non era gonfio.

Per rispondere L’alluce valgo è una deformità che coinvolge il primo dito del piede e che vede alla base della deformità la “varizzazione” del primo metatarso. Infatti in questi pazienti è indispensabile una correzione anche del piattismo del piede attraverso tempi chirurgici a livello del retropiede, essenziali per il buon risultato dell’intervento. Non deve essere gestito dal paziente nel post operatorio e in alcuni casi può richiedere un controllo intermedio prima dei 15 giorni, tempo previsto per la de-sutura. Torna in cima Il dolore viene gestito nell’immediato post operatorio attraverso la somministrazione di antidolorifici direttamente in vena, questo ne amplifica decisamente il loro effetto antalgico. In questo momento del decorso post-operatorio, è assolutamente normale avere un piede ancora moderatamente gonfio come lamentare qualche dolore e difficoltà durante il passo. A volte il gonfiore del piede, maggiore all’inizio, può durare anche per mesi dopo l’intervento. Dr. Andrea Bianchi e Associati La chirurgia dell’avampiede è utile ed efficace per trattare difetti del piede e delle dita come Alluce Valgo. Nelle prime 12 ore non appoggiare il piede a terra per evitare dolore e gonfiore. Questo disturbo può causare intenso dolore al piede nella parte anteriore e la formazione di una protuberanza alla base dell’alluce.

Alluce valgo post operatorio.

  • Intorpidimento,
  • Formicolio,
  • Gonfiore,
  • Bruciore,
  • Dolore lungo il percorso del nervo, dalla parte interna del tallone fino alla punta delle dita.

Anatomia del piede Solitamente, quando si parla di alluce valgo ci si riferisce alla prominenza nella parte mediale (interna) della prima testa metatarsale e alla borsa che la ricopre.

Un piede piatto e valgo favorisce la formazione dell’alluce valgo, se i bambini hanno questo cattivo allineamento possono sviluppare un alluce valgo. Nella maggior parte dei casi l’alluce valgo non dà conseguenze perché il paziente riesce a camminare senza dolore, ma può avere problemi a fare sport e a correre. Se la borsite dell’alluce causa molto dolore e le scarpe provocano fastidio, l’ortopedico può consigliare un intervento chirurgico Ad ogni modo, sia prima che dopo l’intervento, grazie a questo correttore per alluce valgo, potrai già notare dei miglioramenti e soprattutto alleviare il dolore! Questo termine identifica il dolore e l’infiammazione della pianta del piede nella parte anteriore. Più spesso, sono presenti diversi fattori, tra cui: La metatarsalgia provoca dolore al piede nella parte anteriore che peggiora in piedi, camminando o correndo. Segue l’appoggio immediato del piede per ricercare, da subito, il corretto approccio fisiologico per il riassestamento del piede, dopo l’operazione dell’alluce valgo. In questi casi può comparire gonfiore e dolore al piede e alla caviglia e talora anche al ginocchio, all’anca e alla colonna vertebrale. Raramente il piccolo lamenta dolore all’interno dell’arco del piede, che può essere indice di sofferenza del tendine tibiale posteriore.

Gonfiore post intervento alluce valgo

  • Deformità del piede
  • Lussazione delle dita del piede
  • Metatarsalgia acuta
  • Problemi articolari del piede
  • Borsite acuta

Il sintomo principale dell’alluce valgo consiste nella presenza di dolore, che riflette un cambiamento nell’anatomia del piede.

Dopo l’intervento chirurgico, potrebbe essere necessario indossare un gessoo un’apposita scarpa post-operatoria, per mantenere il piede nella posizione corretta fino a quando le ossa non si sono consolidate. Gli sport che richiedono sforzi più sostenuti del piede in particolare la corsa ed i salti, richiederanno un mese di più prima di essere praticati. una delle possibili cause, discretamente frequente, di dolore al piede è costituita dall’ alluce rigido. Si contradistingue per la comparsa di dolore alla base dell’alluce, acuito dalla deambulazione, uso della calzatura, posizione accucciata, corsa (che risulta anche impossibile). A. riferisce che fin dal mese di settembre dell’anno 2003 presentava dolore ad entrambi i piedi, in particolare al carico. Alla visita del 28.12.2005 veniva riportato: “[…] piede asciutto, non dolore a livello di nervo tibiale posteriore né all’avampiede, che evidenzia buon riallineamento metatarsale. Quando le dita del piede sono gonfie e dolenti, l’applicazione ripetuta di ghiaccio sull’area colpita può aiutare a ridurre dolore e infiammazione. Lo scopo dell’intervento è l’alleviamento del dolore e il miglioramento dell’allineamento dell’alluce, mentre di norma motivazioni puramente estetiche non giustificano la chirurgia. Secondo il tipo di intervento, questi dispositivi possono essere lasciati nel piede o rimossi successivamente.

Una paziente operata un mese fa mostra come effettuare la riabilitazione dopo l’intervento di Alluce Valgo

  • Dolore durante il cammino,
  • Alluce gonfio,
  • Noccetta nella parte superiore del piede,
  • Rigidità verso l’alto o verso il basso.

L’incidenza esatta dipende comunque dal tipo di chirurgia e può riguardare: Dopo l’intervento piede e caviglia possono rimanere gonfi per tre mesi o più.

Per ciò, è necessario praticare alcuni esercizi per svegliare questo piede che ha subito il trauma dell’ intervento : 1. Mi posso lavare il piede dopo l’intervento per alluce valgo e riallineamento metatarsale? A seguito di un intervento chirurgico, vi sono anche maggiori probabilità di avere problemi se il vostro alluce valgo si è verificato a seguito di un’altra condizione, come l’artrite reumatoide. Guida della macchina La guida della macchina sarà consentita quando il vostro piede vi permetterà di adoperare i pedali senza dolore e difficoltà. Il dolore post operatorio è pressoché assente come le cicatrici, con un notevole vantaggio estetico. Ma il valgismo può essere correlato anche a malattie infiammatorie come, per esempio, l’artrite reumatoide oppure a conseguenze di fratture della caviglia o delle ossa del piede. Il dolore post operatorio è minimo rispetto alla chirurgia classica notoriamente dolorosa. Ed ovviamente il decorso post operatorio è anche funzione della tecnica utilizzata e di quanto essa risulta invasiva. Per tali motivi il decorso post operatorio dell’alluce valgo presuppone dei tempi di guarigione che sono tipici di quelli di guarigione di una frattura ossea.

Dolore sulla pianta del piede

L’infiammazione alla pianta del piede causa dolore e rigidità.

L’ispessimento dei tessuti nervosi del piede causa dolore nell’avampiede, nelle dita e nei piedi. Cardini della terapia fisico-riabilitativa dopo intervento con alluce valgo sono: Il piede gonfio può essere il segno di un disturbo del cuore, insufficienza epatica o renale. Caviglie gonfie e piedi gonfi per disturbi muscolo-scheletrici e traumi Lesioni del piede o della caviglia A volte il piede gonfio può essere il sintomo di un problema di cuore, fegato o una malattia renale. Se notate un piede gonfio o una bolla e sembra essere infetto, contattare subito il medico. Ci sono persone con alluce valgo tanto dolente da non poter camminare, altre che in passato hanno avuto problemi di dolore, altre non hanno mai avuto dolori. L’assenza di dolore indica che le problematiche che avevano originato il valgismo sono state superate, ciò “garantisce” un esito statisticamente superiore dell’intervento chirurgico. “Salve dottore, a distanza di X giorni dall’intervento di alluce valgo, vedo ancora il piede gonfio.

Dolore alla pianta del piede nella zona interna

Ecco perché durante la convalescenza a seguito di un intervento di correzione di alluce valgo, è del tutto normale avere il piede gonfio.

In conclusione, dopo un intervento di correzione di alluce valgo, è normale che il piede risulti gonfio. Le operazioni chirurgiche per l’alluce valgo ,dette osteotomie, possono correggere la disposizione delle ossa del piede e si possono rimuovere le cipolle ai piedi. Questo può determinare gonfiore e dolore al piede stesso, alla caviglia e, a catena, fastidi che si estendono al ginocchio, all’anca e alla regione lombare. Quando si parla di dolore alla pianta del piede, si comprende spesso una condizione mista tra quelle descritte precedentemente e condizioni muscolari problematiche. Il dolore al piede come è stato detto rappresenta un grande argomento entro cui è bene affrontare le sue varie sfaccettature. Fattori come la postura, traumi precedenti e funzionalità muscolare possono alla lunga disallineare le superfici articolari del piede causando poi, quando il sistema neurofunzionale risulta essere saturo, dolore. Ci sono tuttavia tempi e modi da rispettare per ottenere il massimo risultato possibile dall’intervento: un alluce dritto, flessibile e non dolente. Se non avverte il minimo dolore sull’alluce quando cammina, è perché lo risparmia eccessivamente e cammina caricando il piede sul lato esterno. Sempre dopo 30 giorni dall’intervento si può andare in piscina e in palestra ma sono vietate le attività che sollecitano eccessivamente il piede operato ( corsa, spinning, salti.

Con l’intervento per il Neuroma di Morton il dolore intenso ai piedi sparisce e si recupera anche grazie ad una attenta riabilitazione

Quando questa contrazione dura molto tempo il piede e la caviglia sono costretti a tenere la punta del piede verso il suolo.