Rimedi naturali - Perché si verifica il ginocchio valgo? Quali sono le cause del ginocchio valgo?

Posted on

Le principali deformità del ginocchio sono il valgismo (ginocchio valgo) e il varismo (ginocchio varo) e si manifestano soprattutto nei primi anni di età o nell’adolescenza.

Il ginocchio varo spesso è presente già alla nascita, si aggrava con la deambulazione, ma si risolve in genere spontaneamente entro i 3 anni. In altre parole, chi soffre di ginocchio valgo presenta un’angolazione di femori e tibie, che comporta l’anomala orientazione verso il piano sagittale (quindi in direzione mediale) delle due ginocchia. Il ginocchio valgo è la deformità anatomica degli arti inferiori opposta al cosiddetto ginocchio varo, in cui le due ginocchia puntano verso l’esterno, ossia in direzione opposta l’una all’altra. La diagnosi di ginocchio valgo è immediata e si basa sulla semplice osservazione degli arti inferiori, in particolare delle ginocchia. Nel ginocchio valgo, il segmento osseo protagonista del fenomeno di valgismo è la tibia, per la precisione l’estremità distale della tibia. Sia l’artrosi primitiva, sia quella secondaria, possono essere aggravate da due condizioni parafisiologiche: il ginocchio varo ed il ginocchio valgo. Nella maggior parte dei casi, le placche vengono applicate sul femore distale mediale in caso di ginocchio valgo, e sulla tibia prossimale laterale in caso di ginocchio varo. Nei giovani adulti la correzione del ginocchio varo o valgo si ottiene con interventi più impegnativi, quali le osteotomie femorali o tibiali. La correzione del ginocchio varo o valgo “patologico” va sempre ricercata, in modo da prevenire la comparsa di artrosi precoce del ginocchio.

Ginocchio varo e ginocchio valgo

  • Primitiva, cioè non dovuta a cause specifiche.
  • Secondaria, vale a dire causata da un’altra patologia come deformità scheletriche, fratture, infezioni o patologie reumatologiche.

Il ginocchio valgo è una deformità anatomica degli arti inferiori, in presenza della quale le ginocchia puntano l’una verso l’altra.

Ginocchio valgo è il termine che, in ambito medico, indica quella deformità anatomica degli arti inferiori per cui le due ginocchia puntano verso l’interno, ossia una verso l’altra. Il ginocchio valgo è la deformità anatomica degli arti inferiori opposta al cosiddetto ginocchio varo, in cui le due ginocchia puntano verso l’esterno, ossia ognuna in direzione opposta all’altra. Il ginocchio valgo tende a essere un problema esclusivamente di natura estetica; se però le ginocchia puntano marcatamente l’una verso l’altra, la sua presenza può risultare anche sintomatica. Nei casi peggiori, le gambe a X causano successivamente problemi alle ginocchia e alle anche.La conseguenza delle gambe a X può essere ugualmente un’artrosi dell’articolazione del ginocchio (gonartrosi). RICERCA SINTOMO SINTOMI RANDOM MALATTIE RANDOM Il ginocchio varo è una deformità dell’arto inferiore che si riscontra quando il femore e la tibia formano un angolo ottuso aperto medialmente. Il ginocchio varo si riscontra spesso nei calciatori professionisti. Vediamo cosa fare in presenza di deformità del ginocchio varo e valgo. All’origine di questo problema può esserci una condizione di lassità o retrazione della muscolatura della gamba che può deformare l’asse provocando un ginocchio varo o valgo. Il ginocchio varo si manifesta già in età infantile senza cause evidenti.

  • La sede in cui vengono messi;/li>
  • La forma con cui vengono tagliati (lunghezza, larghezza ecc…).

Il ginocchio varo comporta un sovraccarico del compartimento mediale del ginocchio, su cui grava la maggior parte del peso corporeo durante la deambulazione.

Il ginocchio si definisce valgo quando il femore e la tibia non sono perfettamente allineati, ma formano un angolo ottuso aperto lateralmente. Il ginocchio varo e il ginocchio valgo sono due patologie riconducibili al disallineamento della tibia e del femore. In questo caso il femore e la tibia formano un angolo ottuso aperto lateralmente: per questo motivo il ginocchio valgo è anche detto “ginocchia a X”. In questo caso il femore e la tibia formano un angolo ottuso aperto medialmente: per questo motivo il ginocchio varo è anche detto a “parentesi contrapposte”. Le condizioni che causano il ginocchio varo sono le stesse di quelle che sono all’origine del ginocchio valgo. Il ginocchio varo  è invece prevalentemente diffuso tra gli uomini, specialmente in chi pratica sport quali il calcio o l’equitazione. Nei primi 18 mesi di vita il ginocchio è varo (verso l’esterno). Il soggetto cammina con le ginocchia vicine, ma se ha un solo ginocchio valgo (monolaterale) ha una postura anomala con la schiena che oscilla da un lato all’altro. Il valgismo del ginocchio è valutato con la misurazione della distanza intermalleolare (distanza tra i malleoli delle caviglie) con le ginocchia unite.

  • Orientamento su esercizi lenti, affinché lo svolgimento sia controllabile
  • Variante per esercizi lenti: andare all’indietro (stabilità fornita all’avampiede dall’arco trasversale)

Il ginocchio varo

Il ginocchio si definisce invece varo quando femore e tibia non sono perfettamente allineati, e formano un angolo ottuso aperto medialmente. Si è notata una certa associazione tra il ginocchio varo e attività sportiva eccessiva, soprattutto per calcio ed equitazione. Di più rara osservazione è il ginocchio varo conseguente a patologie traumatiche, metaboliche o a malattie ereditarie, che tuttavia devono essere sempre tenute in considerazione al momento della diagnosi. Oltre al ginocchio varo della prima infanzia, esiste una forma di varismo che si sviluppa durante l’adolescenza. La combinazione di flessione ed extrarotazione dell’anca da la falsa impressione di ginocchio varo : è importante non confondere le due situazioni. Quando il collo del femore è retroverso (extrarotazione) e il ginocchio è varo, la tibia può sviluppare un conflitto torsionale, generato dal verso opposto delle due rotazioni (Fig. [toc title=”Indice:”] Quali sono le cause del ginocchio valgo o come viene spesso definito delle ginocchia ad X secondo la Terapia Manuale? quando iniziano a camminare i bimbi presentano un ginocchio “varo” ovvero che tende all’ esterno. “Il piacere nel lavoro aggiunge perfezione al compito che svolgiamo” Aristotele Fisioterapista Andrea Pettirossi [maxbutton id=”1″] GINOCCHIO VARO E GINOCCHIO VALGO di Milano: 1524326 | ISSN 2499-0485 Ginocchio varo o valgo: noti in tuo figlio le così dette gambe a X o a O? Molti bambini, adolescenti e anche adulti soffrono della patologia del ginocchio varo o valgo. Definiamo di cosa si tratta e come e possibile intervenire sul ginocchio varo e valgo. Se tale angolo si inverte, quindi si chiude all’interno, si ha la situazione patologica di ginocchio varo (gambe ad “O”). In presenza di ginocchio varo si avrà uno spostamento delle forze di carico nel compartimento mediale durante la marcia. Il ginocchio valgo, di per sé, è una deformità anatomica che consiste nella rotazione interna delle ginocchia.